In piedi signori

In piedi signori

Per tutte le violenze consumate su di lei, per tutte le umiliazioni che ha subito, per il suo corpo che avete sfruttato, per la sua intelligenza che avete calpestato, per l’ignoranza in cui l’avete lasciata, per la libertà che le avete negato, per la bocca che le avete tappato, per le sue ali che avete tarpato, per tutto questo: in piedi, signori, davanti ad una Donna!

Questo bellissimo componimento, da molti attribuito a William Shakespeare, è uno dei più ” abusati ” scritti utilizzati per manifestare la propria solidarietà e attenzione al mondo femminile, in particolare nella giornata contro la violenza sulle donne.

Chissà se lo hanno pronunciato chi ha insultato e minacciato di morte Liliana Segre, rea di essersi prestata come testimonial, alla campagna di vaccinazione contro il covid-19

Oppure da chi ha ucciso a Trento Deborah Saltori, madre di quattro figli,

Oppure ancora dal professore che ha insultato Giorgia Meloni con offese pesantissime.

Violenza, violenza,solo e soltando violenza, Verbale, psicologica ,fisica, la donna continua a rimanere il bersaglio preferito di offese gratuite e ingiustificabili, frutto di una cultura maschilista e retrograda che a parole difende a spada tratta il suo valore fondamentale nella crescita intellettuale e morale della società ma nei fatti le colloca nelle retrovie considerandole appunto ” oggetto” e come tali da usare a proprio piacimento e reprimere se necessario.

Niente e nessuno può giustificare simili atti che offendono non solo le donne ma anche chi, come me, crede che solo grazie al loro contribuito l’umanità stessa potrà avere un ” nuovo Rinascimento” di valori, di cultura, di civiltà.

” In piedi, signori, davanti ad una Donna!” . Oggi, domani, sempre.

Pierpaolo Felicettu 23/02/2021

Fonti immagini :

https://www.trentotoday.it/cronaca/femminicidio-deborah-saltori.html
https://oltrelalinea.news/2021/02/21/la-meloni-e-insultata-perche-di-destra-non-in-quanto-donna/
Pierpaolo

Pierpaolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *